Luciana Caramia

Solari viso: 7 spf colorati che possono sostituire il fondotinta

Share

Della mia ossessione per l’spf sapete già (ne ho scritto qui). Vivendo all’Equatore non esco mai senza una protezione solare alta. L’unico vero rimedio antiage che io conosca. Quello che però non sapete è che recentemente sono andata alla ricerca di varianti colorate, capaci di sostituire anche il fondotinta.

Il motivo? La riapplicazione. Se non si usa un fondotinta, riapplicare l’spf durante la giornata è più semplice ed immediato. Si evitano antiestetici stacchi di colore e quindi si possono vivere le giornate al sole in sicurezza, anche se si hanno brufoli o imperfezioni da coprire.

Ho quindi messo insieme per voi 7 creme dotate di spf alto o medio alto (solo una ha un spf20 che reputo un po bassino). Il loro pregio è quello di regalare un colorito bonne mine, uniformare l’incarnato e non far sentire la mancanza del fondotinta vero e proprio.

Anche in questo caso, la regola è una sola: scegliete in base alle esigenze della vostra pelle. Si tratta, infatti, di prodotti che non hanno un range di colori vasto come i fondotinta. Ragion per cui, in alcuni casi non si prestano a tutte le tonalità di pelle. Acquistarli online quindi può essere un rischio, ma prometto di mettervi nelle stories su Instagram le texture. In questo modo potete avere un elemento in più nel caso siate costretti ad acquistarla comunque online, tenendo ovviamente presente che la mia carnagione è piuttosto chiara.

Ecco le mie 7 proposte!

 

Complexion Perfector Omorovicza Spf 20. Io ho la versione Light ma in totale ci sono 4 shades tra cui scegliere. Costosetta lo so, ma ha un finish luminoso e idratante. La consiglio quindi alle pelli da normali a secche. Ovviamente protegge contro UVA e Uvb (quindi ad ampio spettro come si dice). A me ricorda molto una bb cream, perfezionante dell’incarnato. Se non sopportate il fondotinta, perché lo sentite pesante, questa potrebbe essere una valida alternativa.

 

Mineral Radiance UV Defense Sunscreen SPF 50 Skinceuticals (in farmacia)

In questo caso la formula ha un filtro minerale in diossido di titanio che anziché assorbire i raggi, li riflette. Se conoscete i filtri minerali sapete che non sono sempre facilmente spalmabili. In questo caso però la texture è resa fluida dall’utilizzo di alcuni oli emollienti, che a mio parere non la rendono adatta alle pelli miste/grasse. In più c’è un’unica tonalità che io reputo perfetta e adattabile sulle tipologie di pelle più chiare. Per le olivastre ho in serbo altro (continuate a leggere).

 

 

 

Fotoprotector ISDIN Fusion Water Color SPF50 (in farmacia)

Se avete la pelle olivastra o comunque più scura potreste provare questa di Isdin, versione colorata della celebre Fusion Water. Una crema solare famosa per la sua texture fluida ma non pesante, idratante, ma che non unge. Un piccolo prodigio della cosmetica (io amo la sua versione normale, questa invece per la mia carnagione risulta scura, sob!)

 

Paula’s Choice Super Light Daily Wrinkle Defense Spf 30 (su Skinshop.it)

Ho già parlato di questa crema colorata con spf 30 del brand americano Paula’s Choice. La sua versione bianca (con spf 50) è tra le creme dotate di filtro alto più performanti sulle pelli misto-grasse. Ovviamente sono rimasta piacevolmente stupita sia dall’adattabilità della colorazione (sulle pelli chiare) sia della sua formula opacizzante. Testata al caldo ghanese.

 

Anthelios Mineral One Spf 50+ La Roche Posay (in farmacia)

La dicitura sulla confezione la definisce come una “crema da giorno”. In realtà per me, la sua coprenza la rende molto più simile a un fondotinta. Proprio per questo la consiglio a chi ha delle macchie o delle imperfezioni da coprire. Formulata per le pelli più sensibili, ha un finish asciutto all’inizio ma molto luminoso come effetto finale. Per questo la consiglio a chi ha un maggior bisogno di comfort, alle pelli da normali a secche, perché usandola d’estate ho notato che tende un po a lucidarsi. Ha una delicata ma piacevole profumazione.

 

 

Dr Jart Cicapair Tiger Grass Color Correcting Treatment Spf 30 PA ++ (da Sephora)

Questa crema prodigio dei social ha conquistato molti con la sua piccola magia. Devo dire che tra questi ci sono anche io. All’inizio la sua consistenza corposa mi ha messo in difficoltà. Poi ho capito che, con il caldo e la pelle mista si rivelava un valore aggiunto. La sua formulazione a base di centella asiatica corregge le imperfezioni. Nasce infatti, come crema per le pelli tendenti agli arrossamenti ma, per la sua versatilità di traduce in una CC Cream perfetta per le pelli miste nel periodo estivo, grazie anche all’alto spf. In più ha un piacevolissimo profumo di violetta.

 

 

Photo Reverse Skin Protecteur Èclaircissant Anti-Taches Institut Esthederm

Disponibile in due diverse tonalità (io uso la più chiara) è un’altra ottima crema dalla protezione alta per pelli che tendono a lucidarsi. Ma soprattutto, questa crema spf colorata è studiata per quelle pelli che tendono a macchiarsi facilmente, sia per predisposizione sia perché magari stanno facendo dei trattamenti farmacologici. Il suo finish, comunque luminoso e idratante, infatti, rimane miracolosamente asciutto. Non vi stupite se non troverete la simbologia tradizionale delle creme con Spf. Institut Esthederm, infatti, applica un altro tipo di nomenclatura per catalogare i suoi solari. In questo senso, questa crema è ascrivibile a quelle con protezione solare alta.

 

Queste sono le creme colorate con spf che mi sento di consigliarvi. Ovviamente, considerate anche per loro quello che vale per le varianti bianche: vanno usate in abbondanza ma soprattutto riapplicate almeno ogni due ore, per essere certi di avere una protezione adeguata.

 

 

 

 

 

Solari viso: 7 spf colorati che possono sostituire il fondotinta

Discussion

Silvia

Grazie Luciana! sai sempre anticipare le ns esigenze targettizzarle al meglio. Ora so come esaurirò il planfond della mia cc per i prox 2 mesi.

Reply

    Luciana Caramia

    ahahah che responsabilità!

    Reply

Serena Capanni

Santa subito. Grazie Luciana. Ma se proprio proprio dovessi portarne una su un’isola deserta??

Reply

    Luciana Caramia

    sicuramente una di quelle 50!

    Reply
More posts

Join the discussion

Festa della mamme: 15 idee regalo per lei (o per noi)

Read

9 mini palette occhi da portare sempre con sé, per trucchi facili e veloci

Read

Beauty oroscopo: un profumo per ogni segno zodiacale

Read