Luciana Caramia

10 creme spf top divise per tipologia di pelle

Share

Se mi conoscete un po’ sapete che sono una fervente sostenitrice della crema con SPF indossata tutto l’anno.

Quando mi si chiede qual è la crema antiage migliore, la mia risposta è proprio una crema dotata di filtro solare. La strategia antiinvecchiamento più riuscita infatti, inizia proteggendo la pelle dai raggi del sole. Che non sono solo quelli presi in vacanza, ma anche quelli che assorbiamo durante ogni singola uscita. Anche quando siamo in macchina vicino al finestrino. Anche in aereo (anzi lì sono pure più dannosi). Anche con le nuvole.

Andiamo per ordine con una piccola spiegazione.

Anni fa divenne virale la foto di questo camionista in pensione il cui volto recava chiaramente i segni di un invecchiamento molto più accentuato su una parte del viso. Esattamente quella esposta al finestrino del lato da cui guidava. 30 anni passati al volante, esposto alla luce seppur filtrata dal vetro e il risultato è quello di metà volto che dimostra almeno il doppio dei suoi 64 anni.

Il motivo? I raggi UVA. Il caso era stato pubblicato sul New England Journal of Medicine e aveva evidenziato come la parte esposta al sole fosse stata vittima di dermatoheliosis, ovvero un invecchiamento precoce della pelle causato proprio dall’esposizione cronica ai raggi Uva.

Che differenza c’è tra UVA e UVB? Gli UVA sono trattenuti soltanto in minima parte dall’atmosfera e dalle nuvole. Mentre gli UVB ci regalano l’abbronzatura che ci piace tanto, gli UVA sono più penetranti, non provocano ustioni e non abbronzano realmente. In compenso, proprio per la loro capacità di penetrare fino al derma, accelerano i processi di invecchiamento cutaneo.

Vi basta come motivazione per mettere l’spf anche in città? XD

Ad oggi ci sono moltissime creme addizionate di Spf adeguati (30 o 50 vanno benissimo) che potete usare come una normale crema idratante. Molte di queste idratano senza appesantire anche le pelli più grasse, che spesso hanno il terrore di ritrovarsi piene di brufoli.

Ecco quelle che ho selezionato per voi, suddivise per tipologia di pelle, dalla più secca e delicata, alla più grassa.

 

CICAPLAST Baume B5 spf50 di La Roche Posay

Se avete una pelle fragilizzata da peeling o trattamenti dermatologici, molto secca e provata, questa fa per voi. È un vero e proprio balsamo protettivo, che con effetto cocoon avvolge la pelle, creando una barriera tra lei e gli agenti esterni. Mi piace anche perchè possono usarla tutti in famiglia, persino i bimbi dai 3 anni in su (in Farmacia).

Urban EnvironmentUV Protection Cream Plus SPF50 di Shiseido

Non lascia patina bianca, quindi potete usarla anche da sola o sotto il trucco. La consiglio alle pelli da normali a secche. la trovate profumeria.

Dermalogica Dynamic Skin Recovery Spf 50

Chi mi segue sa che l’ho comprata più volte! Facile ad assorbirsi, no white cast, anche lei ottima come base trucco. Ha una texture ricca ma idratante, non nutriente, che quindi può adattarsi bene a molte tipologie di pelle. Io in generale la consiglio alle pelli normali, secche oppure alle miste ma over 40 (e nei periodi invernali, d’estate no).

Mineral Radiance UV Defense Spf 50

Si tratta di una crema solare colorata, con filtro minerale e water resistant. Texture fluida, va shakerata prima dell’uso proprio perché contiene filtri minerali. La sua colorazione rende il viso omogeneo e so che in tante l’amate addirittura al posto del trucco. Ve la sconsiglio solo se avete la pelle scura. Il suo caratteristico odore, dato dai filtri minerali però potrebbe non piacere a tutti. Inoltre, occhio a scegliere la tipologia adatta alla vostra pelle. Esistono infatti due versioni: una più indicata per le pelli secche e una Sheer che ha un finish più opaco. (in farmacia).

Ultra Facial Defence Spf 50 Skinceuticals

Se non amate i filtri minerali ecco l’alternativa. È quella che uso proprio in questi giorni. Ha una texture non troppo fluida, idratante e leggera. La consiglio alle pelli secche ma anche a quelle miste (in inverno). A prima stesura potrebbe darvi l’impressione di trasformarvi in un fantasmino, ma dopo pochi minuti la pelle la assorbe completamente. (In farmacia).

Glowy Face Cream Spf 50 di Darling

Texture semi fluida, potenziata all’Allantoina (un efficace antiossidante), questa crema la consiglio alle pelli da normali a secche. È resistente all’acqua, paraben e nickel free. La presenza di via E ne fa un ottimo idratante giornaliero, soprattutto in inverno. Il suo profumo è sottile ma delicato (a me ricorda tanto quello della Nivea).

Complexion Perfector Spf 20 Light Omorovicza

È colorata e questo la rende perfetta per quelle giornate in cui il tempo è veramente poco. In un attimo il viso ha un colorito belle mine, è protetto (anche se l’spf è un po’ bassino per i miei gusti), e idratato. Non contiene siliconi (se la cosa vi interessa), e idrata a fondo. Non la consiglio alle pelli grasse. Ma a tutti gli altri tipi di pelle sì.

Resist YouthExtending Daily Hydrating Fluid Broad Spectrum SPF 50 di Paula’s Choice

Da anni cercavo un Spf ad ampio spettro da usare anche in estate, che non mi causasse lucidità ed imperfezioni e finalmente l’ho trovato. Questa crema di Paula’s Choice è diventata il mio cult. Specifica per pelli da normali a grasse, fa quello che dice. È particolarmente liquida ma in questo modo si assorbe bene e non lascia patina bianca. Adesso sto usando anche la sua sorella gemella in SPF 30, la Super-Light Daily Wrinkle Defence che è addizionata di antiossidanti. Rispetto all’altra è leggermente colorata per cui potrebbe dare stacchi di colore a chi è scura. Ma se siete chiare uniforma l’incarnato quasi come una bb cream! Lasciando il viso asciutto.

Fotoprotector ISDIN Fusion Water Spf 50

Altro solare adatto alle pelli miste e grasse è questo di ISDIN. La sua formula ultra leggera protegge senza appesantire. Anche lui liquidino (ricordatevi sempre di agitare le confezioni prima di stendere le vostre 3 dita di prodotto). E riapplicate sempre dopo due ore! (In farmacia).

SVR Sebiaclear Spf 50

Non so più a quante di voi l’ho consigliata! Questa linea della SVR pensata per pelli acneiche (tanto le giovani quanto per l’acne adulta) mi ha dato molta soddisfazione. Questa crema esiste in due versioni, con e senza spf. Ma se avete cicatrici di acne, la protezione diventa fondamentale: nel momento in cui il sole pigmenta una ferita aperta come quella del brufolo creerà una macchia che ci metterà una vita ad andare via! Siete avvisati… (in farmacia)

 

Vi ho dato spunti interessanti per il prossimo shopping? Fatemi sapere!

 

 

 

 

 

10 creme spf top divise per tipologia di pelle

Discussion

Elisabetta

Grazie! Un bel ventaglio di scelte

Reply

    Luciana Caramia

    prego!

    Reply
More posts

Join the discussion

Skincare d’estate: le creme idratanti viso leggere

Read

Makeup d’estate: alternative al fondotinta e formule leggere per un incarnato sano e luminoso

Read

Estate 2021: solari corpo, i miei preferiti

Read